Pista Ciclabile

929mila euro per la Pista Ciclabile Trapani-Marsala

Trapani, 31 ottobre 2002- «Una pista ciclabile collegherà Trapani e Marsala, attraverso le frazioni di Nubia, Salinagrande, Marausa e Mozia». La notizia è annunciata da Francesco Greco sul “Giornale di Sicilia”.

La realizzazione dell’opera è stata avviata dalla Provincia, che ha appaltato i lavori relativi al primo stralcio del progetto compreso tra la zona industriale del capoluogo e il museo del sale di Nubia.

«L’asta per un importo complessivo progettuale di 929.622 euro – aggiunge il quotidiano – è stata aggiudicata alla ditta “Di bella Costruzioni Srl” di Catania che ha praticato un ribasso dello 0,669 per cento». Oltre 929 mila euro solo per arrivare a Nubia, infatti, precisa il giornale il 31 ottobre 2002, «occorreranno altri due stralci del progetto, per completare l’opera».

La pista ciclabile della Adamo
La pista ciclabile della Adamo

«Un’area di sosta, dotata di panchine, rastrelliere e una fontanella, sarà realizzata presso il Mulino “Maria Stella”, centro visite della riserva delle saline. Una passerella ciclopedonale consentirà di oltrepassare il torrente Baiata», conclude l’articolo.

Naturalmente, l’opera non è stata mai completata, neanche il semplice prima stralcio che s’è arrestato proprio all’altezza del torrente Baiata. Non furono realizzati né la “passerella”, né “l’area di sosta”. Nel tempo, anche la preziosa ringhiera in legno, già istallata, che delimitava il percorso ciclabile, è sparita e la pista è stata, spesso, ricoperto della erbacce e, anche nel tratto definito, è inservibile.

Un altro ordinario spreco dei soldi pubblici, per il quale non ci risulta che alcuno abbia pagato. Quanto, comunque, dei 929 euro appaltati, abbia realmente pagato la Provincia, allora amministrata da Giulia Adamo, alla “Di Bella Costruzioni” ed al progettista dell’opera non è risaputo.

Dì la tua, inserisci un commento!

About Natale Salvo

Natale Salvo
Blogger. Nel lontano 2002 ha aperto il blog Altratrapani. Nel 2004 prova l'esperienza dell'editoria tradizionale, fondando il mensile "Domani Liberi" distribuito nelle edicole di Trapani ed Erice. Nel 2007 è candidato sindaco alle comunali, per Trapani, volendo proporre la concreta realizzazione delle proprie idee ai concittadini.

Check Also

Rostagno? Ingroia: Non è stato omicidio di mafia

Trapani, 26 settembre 2006 – «La morte di Rostagno non sarebbe stata ordinata dai boss. …