A Capo Falce il sospetto della sudditanza psicologica

Stiamo per narravi una storia di pura fantasia, un esercizio linguistico fine a se stesso, che non cela alcun messaggio nascosto.
Nel caso in cui ne trovaste qualcuno sarebbe solo la conseguenza di una instabilità mentale latente.

INIZIO Vi immaginate che il nostro presidente del consiglio cloni se stesso e ponga un suo clone, magari camuffato con capelli e barba, ad amministrare una piccola città che, fantasiosamente, potremmo chiamare “Capo Falce”?

Potrebbero accadere cose sconcertanti:
Potrebbe succedere che questo sindaco alla domanda: “Signor sindaco ma lei, a parte il sindaco, che lavoro fa?” rispondesse che lui oltre a essere sindaco è anche, imprenditore, avvocato, professore…
Direbbe, in pratica “Io non sono un politico”. Per capirci un po’ come recitava lo spot alla vigilia delle ultime politiche “un presidente operario, imprenditore, farmacista, idraulico, ecc. ecc.”
Potrebbe succedere che anche la stampa e la tv locale facesse informazione a senso unico, senza mai dire una parola di troppo contro il sindaco o la sua giunta.
Che so la TV locale “Telemeridione” un po’ come reteRete4 e il “Giornale della Trinacria” come Il Giornale, nota testata di proprietà del nostro premier.
Certo magari non potendo acquistare direttamente l’emittente televisiva ed il giornale, si aggirerebbe l’ostacolo, basta solo un po’ di fantasia….

Per la TV si potrebbe finanziare un programma su Telemeridione, facendosi intervistare dal proprio addetto stampa (a cui si è prontamente raddoppiato lo stipendio), magari una donna che fa più fine. A questo si può aggiungere la completa pianificazione del programma, rigorosamente senza ospiti e con domande già concordate (sarebbe brutto diffondere qualche notizia, poi la gente ci rimarrebbe male…) e la realizzazione di Tg tutti rigorosamente pro, stile TG4.

Per la carta stampata si potrebbe agire diversamente. “Il Giornale della Trinacria” ha un direttore, che si diletta a scrivere libri. L’ultima sua fatica riguarda la “Storia delle Panelle e delle Crocchette di patate” comprarne 200 copie, magari alla modica cifra di 10.000 euro potrebbe essere un’idea: non te lo compri direttamente (e quindi non ti accusano si esserti comprato il giornale), ma sarà molto dura che, dopo questa spesa (donazione) parli male di te….

Senza possedere nulla si controlla l’informazione, potenza della sudditanza psicologia generata dai finanziamenti e donazioni.

A “Capo Falce” l’informazione proprio non emerge. E tutti, dunque, vissero felici e contenti.

Soprattutto il Sindaco….

FINE

Questa è una storia di pura fantasia, chi vi leggesse qualcosa di biografico è ubriaco. Per fortuna Capo Falce non esiste, Telemeridione non c’è e il Giornale della Trinacria lo devono ancora inventare. Solo Rete 4, il Giornale e Berlusconi sono esistenti, ma erano funzionali al fine della storia.

Dì la tua, inserisci un commento!

About Natale Salvo

Natale Salvo
Blogger. Nel lontano 2002 ha aperto il blog Altratrapani. Nel 2004 prova l'esperienza dell'editoria tradizionale, fondando il mensile "Domani Liberi" distribuito nelle edicole di Trapani ed Erice. Nel 2007 è candidato sindaco alle comunali, per Trapani, volendo proporre la concreta realizzazione delle proprie idee ai concittadini.

Check Also

editoriale

I Partiti si riordinano

Rinasce Forza Italia, è nato il Nuovo Centro Destra. La notizia sta nel fatto che …