parcheggio
parcheggio

Enzo Abbruscato: Serve un deposito di …. auto

E’ alla sua prima esperienza consiliare ma l’attenzione per le problematiche di interesse generale non è certo inferiore a quella di altri ben più navigati colleghi. La sua giovane età, poi, lungi da rappresentare un handicap, lo spinge spesso a battersi, con caparbietà, per la realizzazione degli interventi che ritiene necessari per la sua Città. Stiamo parlando di Enzo Abbruscato, consigliere della Margherita al Comune di Trapani.

L’ultima sua “uscita” non ha ricevuto – dalla stampa e dal Sindaco Fazio – l’attenzione che riteniamo meriti e qui desideriamo riproporla.

Il nostro consigliere, già lo scorso 14 gennaio, in una missiva inviata a Sindaco, Assessore (?) al traffico e Comandante dei Vigili Urbani aveva sottolineato che “l’approvazione – avvenuta nell’aprile 2004 a cura del Consiglio comunale – della delibera del Piano Urbano del Traffico aveva suscitato nella popolazione intera una speranza circa il miglioramento della viabilità”.

Il consigliere, quindi, aveva sottolineato, in particolare, “il caos che si verifica intorno alla zona che da Piazza Martini d’Ungheria giunge sino a Palazzo Venuti, via Pantelleria, via Conte Agostino Pepoli”.

Enzo Abbruscato, quindi, retoricamente, aveva chiesto: “L’Ufficio di Piano è operativo? Sono state preparate le gare d’appalto necessarie per la fornitura della segnaletica verticale ed orizzontale, logica conseguenza dell’atto approvato?”.

Le domande di Abbruscato erano, dicevamo, retoriche, infatti egli sapeva benissimo che il Sindaco Fazio e l’assessore (?) al traffico Salvatore Cammareri (gli hanno spiegato che il suo compito è quello di diminuire il traffico?) non avevano – dall’aprile 2004 – dato attenzione al problematica traffico.

Purtroppo pare che su questo fronte Fazio non abbia interesse ad intervenire.

Oggi, il consigliere della Margherita è ritornato sull’argomento con una degna proposta, sicuramente di chiaro intento propositivo.

Ha domandato, lo scorso 26 ottobre, il consigliere Abbruscato “Signor Sindaco, condivide l’idea che l’area della via Fardella, per la presenza di importanti uffici pubblici e privati abbia necessità di un parcheggio, magari in parte attrezzato con del verde?”. Chi potrebbe rispondere no al consigliere?

Ma Enzo Abbruscato giunge pure ad individuare pure l’area per realizzare l’opera: l’ex-deposito SAU che si trova in via degli Stabilimenti, dietro gli Uffici Enel, a due passi da Piazza Martini d’Ungheria.

Un immobile chiaramente, oggi, “in condizione di degrado e di pericolo per la incolumità pubblica e che risulta essere periodicamente oggetto di atti vandalici e scarico di rifiuti in genere, favoriti anche dalla scarsa illuminazione”.

Un immobile, per Enzo Abbruscato, quindi, da “abbattere”, per come dallo stesso, nel corso degli ultimi anni, “più volte ribadito”.

Oggi la … palla è nelle mani del Sindaco Girolamo Fazio, quale sarà la sua risposta? Sarà sibillina, come a volte accade? Sarà capace di cogliere il valore della proposta Abbruscato?

I precedenti non sono confortanti. Enzo Abbruscato, per anni, aveva sottolineato al Sindaco “Lo scenario che puntualmente si verifica dopo pochi minuti di pioggia in via Pantelleria, via Formica, via Milo, corso Mattarella. E’ oramai abituale da parte dei residenti e commercianti della zona munirsi di tavole di legno per superare i laghetti e fiumi occasionali, ma, ed è l‘aspetto più pericoloso, bisogna fare i conti con la presenza di fango ed altro per qualche giorno” (interrogazione del-l’8 gennaio 2003).

Il Sindaco si era premunito (4 febbraio 2003) di rispondere “… tali lavori comporterebbero una spesa ragguardevole per l’Ente senza che ve ne sia un effettivo vantaggio…”. Dopo due anni, Fazio, resosi conto dell’errore ha appaltato i necessari lavori di ripristino della fognatura. Anche per il posteggio dovremmo aspettare due anni di “riflessioni”?

Dì la tua, inserisci un commento!

About Natale Salvo

Natale Salvo
Blogger. Nel lontano 2002 ha aperto il blog Altratrapani. Nel 2004 prova l'esperienza dell'editoria tradizionale, fondando il mensile "Domani Liberi" distribuito nelle edicole di Trapani ed Erice. Nel 2007 è candidato sindaco alle comunali, per Trapani, volendo proporre la concreta realizzazione delle proprie idee ai concittadini.

Check Also

Recensione Libro

L’angolo del Libro: Mecca maledetta

Ci sono tragedie, collettive e nazionali, che non si possono descrivere e narrare: troppo grandi, …