Procura
Procura

Processo Dolce-Scontrino c/Fazio

«Violenza privata, tentata concussione, abuso d’ ufficio». Sono i tre reati contestati al sindaco di Trapani Girolamo Fazio dai magistrati della Procura del capoluogo.
Retroscena sono la revoca di Vito Dolce da presidente della municipalizzata del trasporto urbano, la Sau, e le dimissioni dell’ avvocato Vincenzo Scontrino, da amministratore delegato della società “Terra dei Fenici Spa”, che si dovrà occupare della raccolta dei rifiuti in 13 comuni dell’ hinterland trapanese.
[Repubblica, 20 marzo 2004]

In una registrazione telefonica il sindaco trapanese Girolamo Fazio dice al presidente dell’Azienda Municipalizzata di Trasporto Vito Dolce, allora suo compagno di partito: “io sono costretto a prendermela con lei, nonostante non abbia nulla contro di lei … o io, lunedì mattina, ho le dimissioni [di Scontrino, neoamministratore dell’ATO, amico di Dolce ed in rotta con Fazio] qua davanti, o lei martedì mattina …”.
Processato, il 7 marzo 2006 viene dichiarato in primo grado colpevole dei delitti di violenza privata e consumata e viene condannato ad un anno di interdizione dai pubblici uffici, al risarcimento dei danni a favore degli stessi Dolce e Scontrino, quindi alla pena di sei mesi di reclusione. Assolto invece per il reato di abuso d’ufficio.
[Wikipedia]

I FILE SONO PROTETTI DA “PASSWORD” CHE VIENE INVIATA VIA MAIL PREVIA “REGISTRAZIONE” SUL SITO
Per Registrarti clicca su QUESTO LINK
[sdm_download id=”2023″ fancy=”1″] [sdm_download id=”2025″ fancy=”1″] [sdm_download id=”2027″ fancy=”1″] [sdm_download id=”2031″ fancy=”1″]

Nota:  Si tratta dei Verbali e della Sentenza del Giudizio di Primo Grado.
In appello nel 2008 è stata confermata l’assoluzione di Fazio per il reato di abuso d’ufficio e ridotta la condanna a 4 mesi per i delitti di violenza privata, sostituendola con la pena di una multa di 1.520 euro, con l’esclusione delle altre pene accessorie. Si pubblicano gli Atti per motivi di studio storico connessi a comprendere come viene gestita il sistema delle nomine negli Enti di Sottogoverno.

Dì la tua, inserisci un commento!

Lascia un commento