commessa
commessa

Aperture domenicali: Esercenti senza fiato

L’esito era annunciato. L’acquisizione dei pareri, obbligatori per legge, delle organizzazioni delle imprese di commercio è parsa puramente formale, un semplice completamento de “l’iter procedurale”.

Il sindaco Fazio, come al solito, è andato per la sua strada, ed ha deciso – con propria ordinanza n. 44 dello scorso 22 febbraio – di confermare la precedente ordinanza d’inizio anno con la quale veniva decisa l’apertura domenica e festiva degli esercizi commerciali in deroga alla normativa vigente.

Eppure il “fronte” dei commercianti al dettaglio era stato unito, tutte le sigle (Confesercenti, Confcommercio, Unacom, Csc) avevano chiesto l’apertura degli esercizi per 12 domeniche all’anno (oltre le domeniche di dicembre).

Ma, secondo il sindaco, tale proposta si sarebbe rilevata un boomerang con “effetti negativi per l’economia cittadina” e quindi, da buon padre di famiglia, ha deciso lui, nell’interesse collettivo e … della FAID, l’associazione della Grande Distribuzione, l’unica organizzazione che aveva chiesto la “completa liberalizzazione”.

Fazio, che non si è rilevato capace di proporre una mediazione fra le parti, ha precisato, nell’ordinanza, che, in ogni caso, le stesse organizzazioni potranno “suggerire una autonoma disciplina, previa intesa con i propri esercenti”, disponendo, ad esempio, “la chiusura per strade o per quartiere”.

Il sindaco, probabilmente, non ha compreso che, specie con l’attuale crisi economica, il commerciante al dettaglio non ha possibilità di “autodisciplinarsi”.

La liberalizzazione, infatti, pone gli esercizi a conduzione familiare nella difficile scelta tra perdere potenziali acquirenti a favore della concorrenza della Grande distribuzione [che può turnare il personale] e fare, e far fare ai commessi, enormi sacrifici per garantire l’apertura 7 giorni su 7, 12 ore al giorno.

Dì la tua, inserisci un commento!

About Natale Salvo

Natale Salvo
Blogger. Nel lontano 2002 ha aperto il blog Altratrapani. Nel 2004 prova l'esperienza dell'editoria tradizionale, fondando il mensile "Domani Liberi" distribuito nelle edicole di Trapani ed Erice. Nel 2007 è candidato sindaco alle comunali, per Trapani, volendo proporre la concreta realizzazione delle proprie idee ai concittadini.

Check Also

editoriale

I Partiti si riordinano

Rinasce Forza Italia, è nato il Nuovo Centro Destra. La notizia sta nel fatto che …