Rifiuti

Giorno per giorno, disperatamente

Non riveliamo nessun segreto affermando che le strade di Trapani, eccetto il vecchio centro (Corso Vittorio, via Torrearsa, via Garibaldi e Piazza Vittorio) lasciano molto a desiderare come pulizia.

I cumuli di immondizia sorgono agli angoli delle vie, i “coppi” fanno la loro improvvisa e rumorosa comparsa nelle più disperate ore del giorno (di notte è normale).

Interi rioni, San Pietro, XXX Gennaio, Cappuccini, via Serisso, via Custonaci, Sant’Anna, in quale condizioni di pulizia si trovano?

E il Rione delle Palme? Fra i marciapiedi cresce abbondante l’erba: un rione che dovrebbe essere modello rispetto a tutto il resto della Città!

Sembra che siano stati assunti per un periodo determinato un certo numero netturbini, o presunti tali: s’intende che essi non hanno fatto nella maggioranza dei casi il lavoro assegnato, hanno semplicemente affollato i corridoi degli uffici municipali.

.. E la storia potrebbe continuare se non sorgesse spontanea una domanda: e la Giunta Municipale cosa fa? Si riunisce, discute, non convoca il Consiglio Comunale per evitare pericolose situazioni.

Vuoi essere informato sulla pubblicazione di un nuovo articolo della rubrica “Cantachiaro“? Entra nella “famiglia” del Blog, Registrati! Sarai iscritto alla nostra NewsLetter: è gratis e semplice, CLICCA QUI

Dì la tua, inserisci un commento!

About Michele Megale

Michele Megale
Michele Megale, è stato ed è un monarchico convinto. Lasciato il Partito Nazionale Monarchico, nel 1957 aderisce al Partito Liberale Italiano e, quindi, nel 1968 alla Democrazia Cristiana. Nelle istituzioni ha ricoperto le cariche di consigliere comunale, assessore e sindaco di Trapani, nonché di Presidente del Luglio Musicale (1975-84-85) e della SAU (1987-90), la municipalizzata dei trasporti urbani. Durante la sua sindacatura ha ricevuto, l'8 maggio 1993, papa Giovanni Paolo II a Trapani.

Check Also

Biblioteca Fardelliana

La Fardelliana, la Cultura, gli interventi

Un titolo che richiama l’attenzione del lettore: “interventi attesi da quarant’anni”. Poi l’elencazione di essi. …