Trapani, la Giunta ascolta e promette

Il 6 giugno scorso una delegazione dell’Associazione “Una città per tutti” è stata ricevuta dal vice-sindaco Salvatore Castiglione e dalla Giunta del Comune di Trapani.

L’Associazione aveva, negli scorsi giorni, chiesto di essere ricevuta per consegnare all’Amministrazione due “petizioni popolari”, con, globalmente, oltre seicento firme.

La Delegazione degli ambientalisti, guidata dal loro presidente Natale Salvo, nell’illustrare le “petizioni” ha proposto degli interventi tendenti ad una mobilità ecologica e, in sintesi, ad una migliore vivibilità della città di Trapani, sempre più “stretta” nella “morsa” del traffico veicolare.

L’Associazione, allo scopo, ha illustrato come la Provincia, con una propria ricerca dell’aprile 2000, abbia rilevato un rischio inquinamento nei pressi della scuola elementare Umberto di via Fardella, ma, contemporaneamente, dal maggio 2001 abbia “sospeso” il servizio di monitoraggio attraverso un proprio “laboratorio mobile”.

Il vicesindaco Salvatore Castiglione ha mostrato interesse alla proposta di istituire un consorzio, con la Provincia di Trapani ed i maggiori comuni del territorio, per l’istituzione di un servizio di “monitoraggio fisso” della qualità dell’aria, e si è impegnato a prendere contatto ufficialmente l’assessore provinciale Angelo Mistretta al fine di fornire l’adesione di massima del comune di Trapani al progetto.

Natale Salvo, quindi, ha richiesto, per come previsto dalla legge 366/98, di inserire nell’adottando PUT (piano urbano del traffico), la previsione di una “rete d’itinerari ciclabili” ed avviare l’iter per l’istituzione di una pista ciclabile “in sede propria” sul tragitto Via Archi – Via Nausicaa – Piazza Municipio, al fine di fornire visibilità ed attrattività ad un complessivo progetto di mobilità alternativa ed ecologica.

Negli stessi giorni, il sindaco Fazio, sull’argomento, per iscritto, si era impegnato ad assegnare fondi a favore dei cosiddetti “utenti deboli” della strada attingendo al monte delle sanzioni pecuniarie erogate per le violazioni al Codice della Strada.

Allo scopo di ridurre le immissioni d’inquinamento ambientale (atmosferico ed acustico) è stato richiesto, nel corso del proficuo incontro, lo spostamento, al di fuori dell’asse di via Fardella, del traffico dei 304 autobus extraurbani che giornalmente attraversano la congestionata arteria viaria.

La delegazione di “Una città per tutti”, ha chiesto maggiore attenzione allo sviluppo del trasporto collettivo urbano da raggiungere tramite la velocizzazione dei percorsi, da ottenere con le “corsie riservate”, ed una maggiore convenienza economica all’uso dei bus della SAU, da ottenere con diverse facilitazioni tariffarie (riduzione costo biglietti multipli, aumento durata oraria del biglietto).

Sulla problematica SAU e posteggi è stato ribadita la necessità della gratuità dei posteggi scambiatori di Piazzale Ilio e Piazza Vittorio.

All’assessore Gioacchino Indelicato, infine, sono stati chiesti provvedimenti per l’apertura del giardino pubblico di Viale Marche – Rione Palma. Indelicato ha promesso, a tal proposito, un intervento immediato di pulizia del giardino, mentre a Castiglione, il suo affidamento a qualche associazione per renderla fruibile alla cittadinanza.

[pubblicato su TRAPANIOK del 11 giugno]

Dì la tua, inserisci un commento!

About Redazione

Redazione

Check Also

editoriale

I Partiti si riordinano

Rinasce Forza Italia, è nato il Nuovo Centro Destra. La notizia sta nel fatto che …