Multa da 841 euro ad una vecchina

TRAPANI – Come sempre, in piena attività la Polizia Municipale di Trapani nell’azione di contrasto all’abusivismo edilizio.
In particolare, gli uomini del Comandante Francesco Guarano hanno comminato una sanzione di 841 euro ad una donna di 84 anni abitante nella zona delle “Scuole Umberto”, per aver «realizzato due scivoli scarrabili sul marciapiede».Né l’età avanzata della pericolosa vecchina, né le condizioni economiche della stessa (841 euro li prende in due mesi di pensione sociale) hanno piegato la ferrea volontà degli uomini in divisa, di essere l’ultimo baluardo fra il caos ed il rispetto della Legge.
La coraggiosa azione dei vigili urbani risale allo scorso 17 luglio, ma la notizia è trapelata solo adesso poiché la vecchietta ha deciso – assistita dall’avv. Giuseppe Marascia – di portare il Comune di Trapani davanti il Giudice di Pace, ritenendo d’essere vittima di un duplice errore da parte degli inflessibili vigili.

Come un po’ tutti gli anziani, la vecchina possiede un pericoloso vizio: conserva tutto.

Rovistando fra le sue “carte”, pertanto, ha rinvenuto tutte le ricevute della TOSAP, dall’epoca della concessione del “passo carraio” sino ai nostri giorni.

In parole povere, riuscirebbe a dimostrare che i lavori di realizzazione del manufatto risalirebbero ad epoche lontane e che quindi, qualora irregolari, i lavori sarebbero coperti dalla prescrizione quinquennale.

Tutti accertamenti che i vigili sembra abbiano mancato di svolgere prima dell’irrogazione della sanzione. Come si sa, “a muro basso ognuno ci si appoggia”. Stavolta il “muro basso” potrebbe dimostrarsi ostico.