C’è crisi, ma Erice non si fa mancare l’autoblu

ERICE ( TRAPANI ), 2 SET – Una “LANCIA DELTA 2008 1.9 MJT TWINTURBO DPF ORO“. E’ l’auto blu scelta dal Comune di Erice «da assegnare all’ufficio di Staff del Sindaco per esigenze di rappresentanza».

L’impegno per il leasing, con la “Arval Service Lease Italia Spa” (del Gruppo BNP Paribas) è stato firmato nel 2011 e prevede una durata di 5 anni.

In questo periodo il Comune di Erice s’è impegnato a corrispondere un canone di 690 euro al mese, ovvero oltre 41 mila euro.

Ne veniamo a conoscenza dalla lettura di due recenti determine dirigenziali del I Settore del Comune che provvedono a liquidare il corrispettivo per l’anno 2012 (6.474 euro, SCARICA DA QUI LA DETERMINA) e per il primo semestre del 2013 (4.144 euro, SCARICA DA QUI LA DETERMINA).

Le somme risultavano già accantonate nella voce di bilancio “Spese di manutenzione e funzionamento degli Uffici” (?).

In un periodo in cui si chiedono ai cittadini sempre più “sacrifici”, in termini di aumento di pressione fiscale da parte dei Comuni (bollette dell’acqua, tassa della spazzatura, posteggi a pagamento, IMU ecc) appare evidentemente in controtendenza impegnare le somme così sottratte ai bilanci dei cittadini nell’acquisto di “auto di rappresentanza”.

Ma la notizia non finisce qui. Da un’altra recente determina, si scopre che l’auto blu del Comune di Erice ha subito/provocato due incidenti lo scorso anno, esattamente il 23 luglio ed il 30 agosto, e che i relativi costi, sotto forma di “penalità”, sono stati addebitati al Comune, e quindi ai cittadini tutti (rispettivamente 156,75 euro per il primo sinistro e 311,69 per il secondo) [QUI SCARICA LA DETERMINA e QUI LA FATTURA DI ADDEBITO DELLA ARVAL].

Nessuna responsabilità civile per chi ha sbagliato. Come forse era giusto.

Naturalmente è sempre più facile far pagare Pantalone-Cittadino!

Dì la tua, inserisci un commento!

About Redazione

Redazione

Check Also

editoriale

I Partiti si riordinano

Rinasce Forza Italia, è nato il Nuovo Centro Destra. La notizia sta nel fatto che …