Antenne ripetitori Tv

Nuova antenna Vodafone: A forza di Decreto

FAVIGNANA – La Gazzetta Ufficiale regionale lo scorso 30 dicembre ha pubblicato il Decreto dell’assessore Territorio ed Ambiente Francesco Cascio inerente la “Autorizzazione del progetto relativo all’ installazione di una stazione radio base della rete di telefonia cellulare GSM nell”isola di Marittimo”.

Col provvedimento, è autorizzato, in variante allo strumento urbanistico vigente del comune di Favignana, il progetto proposto dalla Vodafone Omnitel relativo all’ installazione di una stazione radio base della rete di telefonia cellulare G.S.M., in contrada Calvario dell’isola di Marettimo.

L’area prescelta risulta terreno incolto ma ubicata nella vicinanza del centro abitato di Marittimo.

Il palo porta-antenne avrà un’ altezza totale di 16,80 metri, un settore antenne per TIM posto all’ estremità del palo ed un settore antenne per Omnitel posto a circa mt. 11,50 dalla base del palo.

Con delibera del 22 marzo 2004, il consiglio comunale di Favignana aveva espresso il proprio parere “non favorevole” alla realizzazione del progetto. Tuttavia, l’Assessorato ritenuto che “Il sito prescelto maggiormente risponde alle esigenze tecniche di copertura della rete e permette un servizio di telefonia cellulare di interesse pubblico per il territorio di Favignana … che le opere di che trattasi rivestono carattere di pubblica utilità …” ha deciso di operare in difformità del parere dei rappresentanti della popolazione democraticamente eletti.

E ciò né opportunamente valutando che l’isola di Marittimo è inclusa nell’elenco dei siti (S.I.C.) individuati dalla Comunità europea “Elenco Natura 2000”, né tenendo conto del parere della Soprintendenza BB.CC.AA., espresso lo scorso 10 marzo 2005, con il quale si attesta la “non conformità del progetto alle norme di attuazione del piano territoriale paesistico vigente”.