soldi
soldi

Occorre mettere mano al Bilancio

PACECO – In riferimento ai cosiddetti servizi a “domanda individuale”, il Comune sostiene euro 84.771 di spese annue per mantenere il servizio “asilo nido” ottenendo una tasso di copertura, da parte dei cittadini che ne fruiscono, di solo il 9,5%; spese, ancora, 210.964 euro per le gestione degli “Impianti Sportivi” con un tasso di copertura di appena lo 0,44%!

Trattandosi di servizi a “domanda individuale”, è evidente come sia necessario intervenire per evitare che incidano su tutta la collettività dei costi non di competenza.

Appare evidente, che, col continuo taglio ai trasferimenti statali e regionali, il Comune di Paceco dovrà impegnarsi ancora di più tanto sul lato delle entrate (dalla TOSAP al recupero della evasione TARSU ed ICI) quando da quello delle uscite (tanto “tagliando” sui costi della gestione degli “Impianti Sportivi”, quanto su quello dell’affitto di locali privati da destinare a sede di Uffici Pubblici che oggi incidono per oltre 50mila euro annui).

L’assegnazione della Gestione degli “Impianti Sportivi” alle Asso-ciazioni, in cambio di una “Convenzione” che assegni loro un contributo di gestione fisso appare ineludibile.